h1

L’Asinara? Frutterebbe più come carcere!!

maggio 20, 2012

Ci si indigna in generale. L’asinara nuovamente caienna? Non sia mai. La proposta ventilata dalla ministra tecnica, in visita in Sardegna, ha sconcertato tutti. Presidente della Regione in primis. Quello di Cappellacci, poi, è stato un intervento accorato  a difesa del Parco nazionale. Nulla da dire, invece, sulla questione inerente la continuità territoriale tra l’isola dell’Asinara e il comune di Porto Torres: interrotta dopo lo stop al finanziamento regionale. Asinara nuovamente carcere? Forse frutterebbe di più. Anche perchè, più del nulla… è facile produrre qualcosa…

Leggi il seguito di questo post »

h1

Un sindaco inconcludente

marzo 27, 2011

Biascica e non decide mai in prima persona. Attende sovente “l’aiutino” e si presta obtorto collo (o forse no??) alle torbide dinamiche palazzare.

h1

Il colle della vergogna. E la dolce vendetta di… Sorcinelli

marzo 2, 2009

sorcinelli15Amici, abbiamo massimo rispetto del vostro stomaco e per questo vi risparmiamo l’ennesima cronaca di una vicenda di cui vi saranno certamente ben noti tutti gli aspetti, visto che ne abbiamo scritto abbondantemente e in varie salse. L’abbiamo anche smontata e poi ricostruita pezzo per pezzo, per favorirne al meglio la comprensione. Non che noi si abbia dubbi sull’intelligenza e sull’attenzione di voi lettori. Ci mancherebbe. Ma considerando i percorsi schizofrenici che ne hanno caratterizzato la storia, abbiamo ritenuto fosse necessario fissarne le numerose fasi col conforto di precisi riferimenti cronologici. Abbiamo inoltre chiesto (e ottenuto) l’intervento di Striscia, anche se aldilà dell’aspetto coreografico offerto da Cocco e compagnia cantanti, non ha sortito effetto alcuno. La novità? C’è. E’ di questi giorni infatti la notizia che finalmente, dopo oltre 25 anni di confusione assoluta, il nostro comune è ora proprietario dell’immobile. E’ già qualcosa, direte voi, ma ecco riaffiorare puntualmente un ulteriore sequela di cavilli burocratici. Un nuovo muro. Insomma, ancora disco rosso per il conferimento di quella tanto agognata destinazione d’uso allo stabile. E la telenovela continuerà per chissà quanto altro tempo ancora. Quasi una maledizione! Oppure, molto più semplicemente, la dolce vendetta del fantasma di Sorcinelli, il cui Palazzo, che troneggiava sul colle di Balai, è stato azzerato dall’annosa incuria dei politici locali per dare spazio ad un inutile obbrobrio costato quanto un lussuoso Grand Hotel.

h1

La scuola devastata, l’intervento di Cinquestelle tv

novembre 5, 2008
h1

L’ex istituto Professionale devastato dai vandali

settembre 28, 2008
h1

Via del Cisto e dintorni, dai rubinetti sgorga acqua color ruggine

luglio 14, 2008
h1

Niente male. E-On inizia con gli esuberi

luglio 8, 2008

Se il buon giorno si vede dal mattino non c’è male. I tedeschi di Fiumesanto ( nuovi proprietari della centrale subentrati a Endesa) hanno prodotto tagli a tutte le aziende del consorziato: quasi dimezzato il personale. Se qualcuno sperava che la situazione potesse evolvere in positivo in termini occupazionali è rimasto con un palmo di naso. Si inizia sempre con le promesse e si finisce non certo a tarallucci e vino, piuttosto col più classico piatto di lenticchie scotte per tanti lavoratori turritani. L’amministrazione comunale , dal canto suo, ha altro da fare anzichè premere affinchè vengano garantiti i posti di lavoro. E’ il solito gioco delle tre carte. E a perdere sono sempre gli stessi: piccole aziende e quindi i lavoratori che ne fanno parte. Quelli che con grande difficoltà cercano di far quadrare i conti  (già scarni da tempo) compiendo salti mortali. Per carità. Che altro dire?

C.E.