h1

Niente male. E-On inizia con gli esuberi

luglio 8, 2008

Se il buon giorno si vede dal mattino non c’è male. I tedeschi di Fiumesanto ( nuovi proprietari della centrale subentrati a Endesa) hanno prodotto tagli a tutte le aziende del consorziato: quasi dimezzato il personale. Se qualcuno sperava che la situazione potesse evolvere in positivo in termini occupazionali è rimasto con un palmo di naso. Si inizia sempre con le promesse e si finisce non certo a tarallucci e vino, piuttosto col più classico piatto di lenticchie scotte per tanti lavoratori turritani. L’amministrazione comunale , dal canto suo, ha altro da fare anzichè premere affinchè vengano garantiti i posti di lavoro. E’ il solito gioco delle tre carte. E a perdere sono sempre gli stessi: piccole aziende e quindi i lavoratori che ne fanno parte. Quelli che con grande difficoltà cercano di far quadrare i conti  (già scarni da tempo) compiendo salti mortali. Per carità. Che altro dire?

C.E.

Annunci

2 commenti

  1. Direttò ma si rende conto che in questi giorni hanno dato l’autorizzazione alla centrale “IN DEROGA” cioè, la CENTRALE INQUINA ma in deroga si fa inquinare!!! Assurdo!! Allora la centrale di Fiume Santo è inquinante, l’energia elettrica la paghiamo più salata d’europa perché in italia la politica si MANGIA quello che può rendere felice la popolazione. Inoltre, la centrale usa acqua di mare per rafreddare gli impianti, restituendo al mare un’acqua bollente che sta DEVASTANDO il golfo. Altroché pesca a strascico! Mettiamo un contatore in ingresso alla centrale e facciamo pagare a ENEL, ENDESA ciò che hanno consumato a 2,50 euro al metrocubo ed a E-ON da quando si è insediata pagherà a 3 euro al metrocubo. Non sarebbe un’idea?
    Cordialmente….Francesco


  2. Caro direttore,sono un dipendente di una ditta esterna che opera nella centrale di Fiumesanto,la mia azienda è stata costretta a mettermi in ferie forzate dal mese di luglio perche E-ON a dato disposizioni a tutte le aziende di lasciare a casa quasi tutto il personale in forza lavoro,per un periodo ancora da definire.E Vergognoso che le autorità cittadine,con il sindaco in primis non intervengano pesantemente su queste assurde decisioni da parte di E-On di far lasciare a casa 80% del personale di tutte le aziende del consorzio con.ser.va. e nessuno compreso il consorzio interviene tutti taciono !!!!!in sardegna ci facciamo proprio prendere a calci in culo da tutti.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: